fbpx

lella costa

La vedova Socrate

Lella Costa raccoglie l’invito di Franca Valeri ad interpretare ‘La vedova Socrate’, il testo da lei scritto ed interpretato la prima volta nel 2003. Liberamente ispirato a ‘La morte di Socrate’, il monologo è ambientato nella bottega di antiquariato di Santippe, la moglie del filosofo tramandata dagli storici come una delle donne più insopportabili dell’antichità. Volendo sfatare la leggenda che Santippe fosse solo una specie di bisbetica, Franca Valeri ne fa una moglie come tante, con una vita quotidiana piena di alti e bassi, una donna forte che ha vissuto accanto a un uomo per noi straordinario ma che per lei era semplicemente un marito e per giunta noioso. Nello spettacolo si sfoga per tutto quello che le hanno fatto passare gli amici di Socrate a cominciare da Platone, il principale bersaglio polemico dello spettacolo. È soprattutto alle donne però che parla. Non serve, dice, indagare sulla vera natura del proprio uomo, basta accettarlo cosi com’è da vivo e da morto; d’altronde, “la morte di un marito è un così grande dolore che nessuna donna ci rinuncerebbe”.
La nostra tentazione è un concentrato di ironia corrosiva e analisi sociale, rivendicazione disincantata e narrazione caustica.

info

Data: 22 agosto 2020
Luogo: Piazza centrale, loc. San Giovanni di Sinis, marina di Cabras (OR)
Orario: ore 21.30
Spettacolo teatrale: Lella Costa – La vedova Socrate
Costo: 20 euro + d.p. (posti numerati)

Abbonamento teatro: 30 euro + d.p.
spettacoli Beppe Severgnini + Lella Costa

credits

con Lella Costa

di Franca Valeri

Liberamente tratto dall’Opera LA MORTE DI SOCRATE di Friedrich Dürrenmatt
Per gentile concessione di Diogenes Verlag AG

Regia di Stefania Bonfadelli

Produzione Centro Teatrale Bresciano con INDA Istituto Nazionale Dramma Antico

Progetto a cura di MISMAONDA

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google